mercoledì 17 febbraio 2016

Anteprima Recensione: Il ragazzo che veniva dal freddo di BG Thomas

 Il 23 febbraio arriva edito per la Dreampsinner Press Italia, 
Il ragazzo che veniva dal freddo  
di  
BG Thomas
  Un libro stupendo, che ho avuto il piacere grazie alla casa editrice di leggere in anteprima!


 TRAMA
Todd Burton ne ha abbastanza del paesino di Buckman. Il patrigno manesco lo chiama frocio. Il suo amico Austin gli fa capire che potrebbe essere gay, ma Todd non vuole ammettere che il patrigno potrebbe avere ragione. E poi lui sogna di diventare uno chef. Tre buoni motivi per lasciare il paese natale e dirigersi verso ‘pascoli più verdi’. Quando però Todd raggiunge la grande città, la fortuna lo abbandona. Ben presto non riesce più a pagare l’affitto e viene sfrattato. Nel bel mezzo di una tempesta di neve.

Gabe Richards è un ricco uomo d’affari che è stato ferito abbastanza volte nel passato da fargli temere che non riuscirà più ad avvicinarsi di nuovo a qualcuno. Quando però vede fuori dal suo palazzo Todd, che si sta congelando, prova pietà per lui e gli offre un riparo dal freddo.

Con loro reciproca sorpresa, Todd e Gabe si scoprono attratti l’uno all’altro. ‘Una notte’ diventa una settimana. Forse il ragazzo che viene dal freddo scioglierà il ghiaccio attorno al cuore di Gabe. E forse essere sfrattato si rivelerà per Todd un colpo di fortuna.


Il Mio Pensiero...

Il ragazzo che veniva dal freddo è il primo romanzo che leggo di questo autore, e devo dire di esserne rimasta davvero entusiasta, un libro bello e frizzante; il modo in cui lo scrittore ha impostato i personaggi mi ha fatto emozionare, molte volte mi  fa strano leggere di amori nati in poco meno di una settimana ma devo dire che questo libro è stato così ben scritto che non sembra coprire l'arco di 10 giorni ma molti di più.
I sentimenti dei due protagonisti e la gradualità delle loro emozioni sono state ben scritte.
protagonisti sono Todd Burton e Gabe Richards, due ragazzi differenti come l'acqua e l'olio: tanto chiuso e represso l'uno, tanto è aperto e solare l'altro.
Todd è un ragazzo di appena 20 anni che dopo una delusione lascia il suo paesino d'origine per Kansas City, con un grande sogno da realizzare: vuole diventare un cuoco. Ma le aspettative si scontrano con la realtà, i soldi iniziano a scarseggiare, viene sfrattato dal condominio fatiscente in cui vive e così dall'oggi al domani si ritrova senza casa.  
Fortunatamente viene accolto nell'atrio di un palazzo da un uomo che gli dice che può restare dentro al caldo invece che fuori all'addiaccio mentre aspetta tutto quello che sta aspettando, la paura di morire dal freddo, spinge Todd a prendere la palla al balzo e si rintana nell'atrio.

"-Alla trasformazione-, disse Gabe, alzando il calice.
-Trasformazione?- chiese Todd
L'uomo allora, prendendo in prestito una citazione di Peter, disse: 
"La vita è un'avventura da vivere con audacia oppure non è nulla"
Wow, pensò Todd -Sembra qualcosa che direbbe Peter-.
Gabe sogghignò.-E' una delle sue citazioni preferite. E' di Helen Keller in realtà-."    
 
Gabriele è un uomo che nella vita ha sofferto tanto, dopo alcuni tradimenti è riuscito ad uscire dal cerchio del dolore, e ad essere se stesso e non quello che voleva l'altra persona, ha un lavoro che ama, ma alla sua vita  manca qualcosa e  mai si sarebbe aspettato che il ragazzo che accoglie nell'atrio potesse entrare a far part della sua vita in meno di una giornata.
Complice qualche parola di troppo uscita dalla boccaccia di Todd ed un amministratore di condominio poco propenso ad aiutare il prossimo, i due si ritrovano di nuovo faccia a faccia e Gabe vedendo il dolore nello sguardo di quel ragazzo non può fare a meno di ospitarlo da lui e lasciarlo dormire sul divano.
Una storia che lascia senza parole per i sentimenti narrati: un ragazzo represso e attaccato da una famiglia che  gode nel fargli del male e un uomo che non ha mai chiesto nulla dalla vita se non di essere amato davvero.

"...Si sentiva felice. Improvvisamente, la neve e non avere un appartamento non sembravano più cosi importanti. Non sapeva cosa gli avrebbe riservato il domani, ma sapeva una cosa. La sua vita era finalmente incominciata..."
 
Si trovano, si conoscono e si attaccano, si parlano portando allo scoperto parti di loro stessi che non  avevano mai mostrato a nessun altro, conosciamo un mentore, un padre ma soprattutto un grande amico che non puoi non apprezzare, Peter, un uomo che fa comprendere ai due cosa hanno davvero davanti agli occhi, una storia di crescita e di amore, quell'amore dato dalla voglia di non arrendersi, di lottare e di scoprire che dietro l'angolo c'è ancora qualcosa che vale la pena scoprire, dove la forza è data da un amore capace di fare miracoli, dove i sentimenti sono tanti sogni che man mano si realizzano, dove guardarsi negli occhi sostituisce un intero discorso, dove fare coming out è liberatorio e da vita.
Un libro che fa sognare per tutto quello che si riesce a percepire, uno scrittore che, sono certa, non lascerò più perché è riuscito a catturarmi il cuore, una storia fatta di sentimenti che vale la pena leggere.. 
Perché lo merita, complimenti a questo scrittore che mi ha fatto innamorare...

 Sbattiamo le palpebre più di 22.000 volte al giorno, e scommetto che pensavi di svegliarti solo una volta...
...Siete il suono più giovane da quando la luna
ha inghiottito il sole e ha trattenuto il fiato fino a primavera.
Siete un urlo ritornato sussurro.
Amore. 
 -Sboccia all'indietro, di Michael Lee 




Alla Prossima
Rita

 


Posta un commento