martedì 22 agosto 2017

Anteprima di recensione: "Sulle Tracce della Rosa-Croce" di Abigail Croux - "Sidewinder" series #2

SULLE TRACCE DELLA ROSA-CROCE 

(Cross & Crown)

anteprima del secondo libro della serie

"Sidewinder"

di Abigail Roux




L'uscita di "Sulle tracce della Rosa-Croce" è previsto per venerdì 25 agosto, con la Triskell Edizioni. Vi ricordiamo che questo è il secondo libro della serie "Sidewinder"!

LA TRAMA

Quando Nick O’Flaherty raggiunge la scena di un duplice omicidio e ci trova un testimone oculare, pensa che quello sia il suo giorno fortunato. Ma non appena scopre che il testimone soffre di un’amnesia così seria da non riuscire neppure a ricordare il proprio nome, rimpiange di non aver seguito l’istinto e di non essersi preso una vacanza.

Poi il suo fidanzato ed ex componente della squadra di Ricognitori di cui facevano entrambi parte, Kelly Abbott, lo raggiunge a Boston e Nick si ritrova con le mani un po’ piene, mentre il caso e la sua vita privata collidono. Il testimone, che lui stesso ha ribattezzato “JD”, è pedinato da Julian Cross, un ex sicario della CIA. Per complicare ulteriormente le cose, JD sviluppa una sorta di attaccamento verso Nick che lui fatica a non corrispondere, mentre indaga per scoprire la sua vera identità.

Mentre tentano di capire se JD è un amico o un nemico, le indagini sul crimine li portano sulle tracce di un mistero molto più vecchio. Quando qualcuno tenta più volte di eliminarli, Nick è costretto a prendere come alleati alcuni vecchi nemici per risolvere un crimine di cento anni prima ed evitare che lui e Kelly finiscano a loro volta sui libri di storia.




RECENSIONE

 "Sulle tracce della Rosa-Croce" (Triskell Edizioni) è il secondo libro della saga "Sidewinder" ed è ambientato subito dopo le vicende di "Gioie e Dolori" (saga "Cut & Run", la cui recensione trovate qui). 
Consiglio vivamente di leggere sia "Conseguenze inaspettate" (primo volume della saga "Sidewinder") sia i libri della saga "Cut & Run", non solo perché meritano ma anche per avere un quadro più completo dei personaggi e capire ogni riferimento che viene fatto durante la narrazione. 
Premesso questo, passiamo alla recensione: nel complesso il libro si legge scorrevolmente, anche se la parti storiche mi sono risultate un pochino insidiose, essendo io un'italiana ignorante in storia americana; in ogni caso la Roux spiega più e più volte la cronologia dei fatti e con un po' di attenzione ci si riesce a destreggiare abbastanza bene tra i vari passaggi. 
I protagonisti, così come nel capitolo precedente, sono la seconda coppia di punta della Roux: Nick e Doc (Nicholas O'Flaherty e Kelly Abbott), entrambi ex membri della Sidewinder che, dopo aver trascorso 15 anni come amici intimi, hanno scoperto di essere innamorati. 
Uno dei pregi della Roux, a mio avviso, è di aver costruito un mondo a 360 gradi: la Sidewinder è già stata presentata nei vari libri della saga principale e tutti i personaggi hanno avuto modo di farsi conoscere dai lettori, per cui abbiamo l'impressione di incontrare dei vecchi amici ed è forse questo uno degli aspetti che contribuiscono a rendere questa saga così affascinante. Un altro aspetto importante è che la scrittrice non privilegia mai solo un sfera narrativa: eros e giallo s'intrecciano in maniera fluida: le scene hot non sono messe a casaccio, non sono sforzate né invadenti; i casi sono ben strutturati, originali e i momenti di tensione sono spesso spezzati con una battuta ironica o con qualche intermezzo divertente. 
La vita dei vari personaggi è "realistica": non sono supereroi con la pistola in mano, sempre pronti a far fuori gente tra un momento erotico e una sessione in palestra ma sono persone con un passato - che spesso torna a bussare alla porta nonostante tutti gli sforzi per lasciarselo alle spalle - con problemi, che litigano, che provano gelosie, che hanno un forte senso dell'amicizia e che, se traditi, s'incazzano e non perdonano facilmente. 
Ritroviamo Nick che ha ripreso a lavorare in polizia nonostante la malattia - un fremito alle mani di cui non si conosce l'origine - che ancora non si è ripreso del tutto dai sei mesi in missione e che, nonostante tutti gli sforzi di Ty, non ha ancora perdonato il suo migliore amico per le bugie dette. Nick è esattamente come ce l'ha presentato la Roux nei libri precedenti: un tutore della legge, integro e con forti principi morali, un uomo che pur di non andare contro questi valori non ha problemi a fare coming out anche in ambienti fortemente omofobi e che quando si tratta di mantenere le promesse fatte non esita a rischiare la propria vita pur di mantenerle.
Accanto a lui, l'amico di mille battaglie, l'anima gemella, Doc: l'àncora, la roccia, paziente e comprensivo anche nei momenti di gelosia ma che non esita a spaccare le ossa se qualcuno a lui caro è in pericolo. 
Insieme formano una coppia frizzante ma equilibrata, che si comprende con uno sguardo e dove difficilmente si trova spazio per litigi furibondi. 
Accanto a loro, nuovi e vecchi amici: incontriamo Hagan, il partner di Nick, caffédipendente, schietto e simpatico, sembra provare molta ammirazione per O'Flaherty e ritroviamo l'ex agente della CIA, ex sicario ma che non ha perso il tocco, Julian Cross*.
Sullo sfondo, gli immancabili Ty e Zane, presenti solo telefonicamente - come a voler sottolineare il filo che unisce le due saghe - ma che lasciano il segno. Zane, un po' insofferente di avere Ty nullafacente e Ty che cerca in qualche modo di superare quel muro che nonostante gli sforzi sembra non voler essere abbattuto. 
In conclusione posso affermare che la Roux non delude nemmeno questa volta e anche se la coppia Nick - Doc non ci fa soffrire le pene infernali per i loro continui litigi, sicuramente si fa amare per la complicità che forse sarà più monotona ma sicuramente ci fa sognare. 

*Per approfondire le vicende di Julian Cross consiglio la lettura del libro autoconclusivo "La Croce del Guerriero" di M. Urban e A. Roux e "D'Amore e d'Accordo" di A. Roux, entrambi editi dalla Dreamspinner Press.

Posta un commento