domenica 28 febbraio 2016

Recensione : Una Missione per due Lora Leigh serie Ops

Buona sera blog , stasera vi propongo la mia recensione su un libro uscito qualche mese fa per i "Romanzi Mondadori" collana Extra Passion ,ma ultimamente sono stata super impegnata, che solo da pochi giorni ho ripreso a leggere ;) Premetto , questo libro fa parte di una serie, infatti è il sesto romanzo della serie Elite Ops. Si può leggere anche singolarmente perchè le storie sono auto conclusive ,ma consiglio di leggere tutta la serie






Una Missione per due 

Lora Leigh  

serie Ops






Trama



Il passato del capitano Jordan Malone è un mistero: persino gli uomini che lavorano per lui ignorano la sua vera identità. Da anni, Jordan guida la Squadra Operativa d’Elite nella lotta contro il terrorismo, ed è diventato una leggenda. Ma nessuna missione finora è stata tanto pericolosa quanto quella che deve intraprendere insieme a Tehya Talamosi, nome in codice Enigma. Letale e bellissima, Tehya risveglia in lui una passione dirompente, ma porta con sé anche molti segreti. E ben presto Jordan comprende che il pericolo più grande che si sia mai trovato ad affrontare è ciò che prova per lei…

Altri libri della serie :
 IL DOPPIO VOLTO DELL’AMORE ( Wild Card )
IL PREZZO DELLA PASSIONE ( Maverick )
DESIDERIO CONOSCIUTO ( Heat Seeker )
OPERAZIONE AMORE ( Black Jack )
PERICOLOSE TENTAZIONI ( Renegade )

Recensione .....
Da anni, Jordan guidava la Squadra Operativa d’Elite nella lotta contro il terrorismo, ed è
diventato una leggenda, fin quando non è entrata lei : Tehya Talamosie , figlia del nemico numero uno della Squadra Elite Ops .Tehya ,lei era perfetta per farlo uscire di senno. Jordan ne era più
che consapevole. Ogni volta che se la ritrovava intorno, la pressione gli schizzava a livelli da farlo finire in orbita . Per lei era pronto a valutare, per la prima volta in vita sua, la possibilità di infrangere una delle regole fondamentali che si era dato: mai legarsi a una donna, almeno non a livello personale. Sapeva che non era il caso e le esperienze passate lo dimostravano ampiamente.La notizia dello
scioglimento della Squadra l’aveva colpito e rattristato. Nonostante fosse costantemente in pericolo,
quel gruppo di combattenti aveva dato uno scopo alla sua vita. E il congedo degli agenti significava che anche la giovane Tehya se ne sarebbe andata, una sciagura che poteva portare Jordan al punto di rottura.

La loro storia inizia diversi anni dopo,quando,  gli altri membri della squadra  hanno preso congedo. Jordan sta supervisionando lo svuotamento del complesso, quando  viene stuzzicato   da Tehya a fare la prima mossa , e sì, già dal primo capitolo ci troviamo a leggere scene di sesso.



— E da quando esiste la parola“domattina” per gente come noi? —
ribatté lei con voce aspra. —Contrariamente ai film, il domani è
solo una speranza per uno 007. E quindi, stallone, datti da fare o
vattene. Io sono qui, oppure la porta è quella.
Stallone? L’aveva chiamato
stallone?




  Le cose  tra di loro non migliorano la mattina dopo. Tehya , se ne è andata lasciando tutto alle sue

spalle , anche il suo amore... 
Dopo aver trascorso tutta la vita a fuggire, non era facile uscire dall’ombra. Le lezioni del passato
glielo impedivano, nascondersi e limitare al minimo ogni contatto erano diventati parte della sua
personalità. Così come proteggere  dal  nemico, coloro a cui teneva se  non riusciva ad arrivare a lei.
Aveva vissuto troppo a lungo nell’ombra, trascorso troppi anni a nascondersi temendo per la propria
vita prima che Jordan l’accettasse nella Squadra Operativa d’Elite. Doveva essere quella la ragione
della sua paranoia. Era ormai disabituata alla libertà di una vita normale .

In qualche modo riesce a stargli lontana per nove mesi, creandosi una nuova vita da "civile " fin quando il suo passato non torna nuovamente a bussare alla sua porta .  E anche Jordan , con la promessa di mantenerla al sicuro, senza fare i conti con i sentimenti che cercava di nascondere a tutti ,ma specialmente a se stesso. Amava Tehya. L’amava alla follia, con tutto se stesso senza compromessi, senza nessuna illusione e qualunque tentativo di negarlo sarebbe stato patetico.




— Portami a casa, ti prego. E poi,
resta con me... — Altre lacrime le
bagnarono il viso. — Resterai
almeno per stanotte?
— Non per stanotte — replicò lui,
schiarendosi la voce. Santo cielo,
perché era così difficile dirlo? — Ma
per sempre. Perché... perché io ti
amo, Tehya.
— Jordan — sussurrò lei, con il
cuore che le batteva impazzito per
il timore di non aver sentito bene.
— Tu...
— Io ti amo — le ripeté.


Aspettavo da tempo questo libro , Jordan è sempre stato un enigma , un grosso punto interrogativo . Un uomo con la notte nel cuore , sembrava che odiasse anche il sole che l'illuminava la terra , Leggere della sua lotta con i suoi sentimenti, e i suoi conflitti interiori,è stato veramente una grande sorpresa. Consiglio di leggere questa meravigliosa serie !!! Alla prossima
Posta un commento