domenica 14 febbraio 2016

Recensione: Non riesco a Dimenticarti di Penelope Douglas

 L'11 Febbraio è uscito per la Newton Compton Editori, 
Non riesco a Dimenticarti di Penelope Douglas,  
volume della Serie The Fall Away
Un libro super romantico che colpisce il cuore!

 Trama
K.C. Carter si è cacciata nei guai con la legge e adesso è costretta a trascorrere l’estate nel paesino in cui è nata, Shelburne Falls, per adempiere ai servizi utili alla comunità: così ha ordinato il tribunale. Ma non è l’unica difficoltà a cui deve far fronte al suo arrivo: al nome di Jaxon Trent risponde il peggior tipo di tentazione che si possa immaginare, ed è esattamente ciò da cui K.C. è riuscita a stare lontana fin dai tempi del liceo. Lui però non l’ha mai dimenticata, anche perché è l’unica ragazza a non essere mai uscita con lui e ad avergli detto sempre di no. Jaxon è un tipo pericoloso sul serio, ma tra lui e K.C. l’attrazione è talmente forte che resistere diventa quasi impossibile


Il Mio Pensiero...
Quando ho iniziato “Non riesco a dimenticarti” mi sono emozionata già dalle prime pagine, la scrittrice mi ha subito stupita.
Ogni emozione che avevo trovato nei libri precedenti, da Tate e Jared al libro dal pov di Jared, è tornata! Ho volontariamente evitato di nominare il libro di Murdoc e Fallon perché, a essere sincera, non mi ha preso come i primi due o come questo.

""-Tate?, squittii, nemmeno fossi un topo.
-Ti piace?, mi schernì.
Potevo quasi vederlo attraverso il telefono il sorrisetto che si era dipinto sul suo viso. 
-E' resisitente all'acqua.
Allungai la mano tremolante ed estrassi il vibratore "Jack coniglio" di colore viola ancora avvolto nell'imballaggio di plastica trasparente. Oh Mio Dio.
-E' enorme!, urlai"
KC-Tate
 
Non riesco a dimenticarti è la dolcissima storia di Jax, i fratello di Jared, e KC, l'amica di Tate.
In questo libro conosciamo più a fondo KC e la doppia vita che è stata costretta a percorrere, una strada che le è stata imposta dalla sofferenza vissuta dalla sua famiglia e dal dolore della perdita. Il suo vero nome è Juliet e non KC. Il perché di questo nome, il perché del dolore, il perché del risentimento che provo per sé stessa fino a rinnegarsi finsicono per lacerarti l'anima una volta scoperti. Dopo due anni di assenza, viene costretta a tornare a Shelburne Falls grazie ad un'ingiunzione del tribunale, la città che avrebbe voluto dimenticare. La stessa città che racchiude tutti i ricordi legato all'unico ragazzo che non era mai riuscita a cancellare dai suoi pensieri.

"Le feste di Jared avevano fatto incazzare Tate, e lei lo aveva picchiato.
Le feste di Jax mi avevano fatto incazzare, e io avevo alzato il volume."
KC
  
Posare gli occhi su di lui scatena i suoi ricordi, la sofferenza riaffiora dal passato a cui li aveva rilegati, il desiderio si risveglia e, contemporaneamente, la voglia di fuggire lontano si accende.
Questo è anche il libro di Jax, non più adolescente ma un giovane ragazzo che prova a fare l'uomo
tra l'insicurezza celata dall'aria da posso e voglio tutto e la fragilità che si scorge solo quando ci si avvicina tanto da trovare il coltello nella sua tasca.
I vari flashback del suo passato lacerano l'anima, le parole tagliate e nascoste ti fanno capire che personaggio complesso egli sia.

"Avevo tutto ciò per cui chiunque altro avrebbe venduto la propria intera esisitenza. Avevo tutto tranne K.C.Carter, l'unica cosa che volessi davvero."
Jax 
 
Non riesco a dimenticarti ti cattura nella ragnatela di sentimenti dei due protagonisti.
Ti ritrovi a vivere il loro momento, a sorridere e a trattenere il fiato per il modo in cui il loro amore si rafforze e straripa dai loro cuori, a sospirare per i momenti dolci e passionali, e tremi quando il dolore del loro passato li cattura nelle sue dolorose viscere.
Penelope Douglas ci regala un libro talmente bello da togliere il fiato.
Vorrei poter dire grazie per tutti i momenti VERI che la scrittrice è riuscita a donarci e che personalmente adoro.
Questa serie è davvero pazzesca, seppure il terzo volume non mi abbia entusiasmato, sapevo che la scrittrice con questo libro avrebbe giocato la sua carta vincente. e devo dire che ha superato le mie aspettative.
Juliet e Jax fanno innamorare, fanno ridere e fanno riflettere con la loro forza di combattere e la loro voglia di vivere davvero!

“16/6/2014
Cara Juliet,
scusami se ho permesso che gli altri ti facessero sentire male. Ti chiedo scusa se ti ho ferito e mi dispiace non aver lottato per te. Avrei dovuto salvarti molto tempo fa, ma non ero forte abbastanza. Tu sei bella. Tutti volevano un tuo braccialetto dell’amicizia al campo estivo in quarta elementare. Shane pensa che tu sia la migliore a fare le uova strapazzate e Tate adora le tue storie folli. Meriti di ricevere tutto l’amore che il mondo ha da offrirti. Hai degli amici che ti sostengono e, un giorno, incontrerai un uomo che pensa che tu sia tutto per lui e avrete dei figli, che saranno davvero fortunati ad averti come madre. Se ti va di scalare le cascate in Ecuador o andare in kayak sulle coste dell’Alaska, fallo e basta. Butta via l’ombrello e lasciati bagnare dalla pioggia. Tira giù il finestrino e metti fuori la testa. Togliti le scarpe e cammina a piedi nudi.
Ti voglio bene.”

Mi sono ritrovata a leggere questa storia in mezza mattinata perché catturata da tutte le emozioni impresse in queste magnifiche pagine, e ora a sospiro in trepidante attesa di Aflame, il quinto e ultimo libro della serie, quello che mi riporterà a rileggere di Tate e Jared...
Grazie Penelope Douglas! Per le emozioni che mi hai dato ancora e che sono sicura troverò sempre nei tuoi libri!

La serie è cosi composta:
Non riesco a Dimenticarti
Aflame
 
Alla Prossima
Rita 


Posta un commento