giovedì 26 maggio 2016

Recensione: L'amore arriva sempre al momento sbagliato di Brittainy C. Cherry


Recensione: L'amore arriva sempre al momento sbagliato di Brittainy C. Cherry






Dettagli del libro


  • Titolo: L' amore arriva sempre al momento sbagliato
  • Traduttore: Balzani C.
  • Editore: Newton Compton
  • Collana: Anagramma
  • Data di Pubblicazione: 2016 aprile
  • ISBN: 885419039X
  • ISBN-13: 9788854190399
  • Pagine: 314
  • Reparto: Narrativa > Narrativa rosa
  • Formato: rilegato



Ashlyn Jennings è una studentessa modello. Ama follemente leggere, soprattutto i drammi di Shakespeare, dentro i quali, spesso, cerca risposte alle domande che la vita le pone. E adesso di punti interrogativi ne ha molti, dato che ha appena perso sua sorella gemella e, come se non fosse abbastanza, sua madre è caduta in una grave depressione. Ashlyn deve andare a vivere con suo padre e la sua nuova famiglia nel Wisconsin. La devasta anche solo l'idea di trascorrere l'ultimo anno di scuola lontana dai compagni di classe, ma non può che fare le valigie. In viaggio verso la sua nuova casa inciampa, però, in un paio di bellissimi occhi verdi e il magnetismo di quello sguardo non è facile da cancellare. Daniel Daniels è un uomo distrutto. Ha subìto due grandi perdite nella sua vita e sta cercando di rimettersi in sesto. Pensa a tutto meno che a trovare l'amore, ma l'incontro con Ashlyn è qualcosa che va oltre le semplici leggi della chimica. Entrambi cercano di dimenticare quello che hanno provato quel giorno, finché non si "scontrano" a scuola, dove essere allieva e professore non facilita affatto le cose...





Inizio questa recensione con una piccola premessa non del tutto scontata. 

Non sono un'amante del genere contemporaneo! New Adult, Young Adult ,chiamateli come volete ma non mi attirano...eppure...
Eppure mi sono ritrovata a richiedere che mi fosse affidato questo romanzo per una sola ragione : CURIOSITÀ. C'era qualcosa nella sinossi di questo romanzo che mi intrigava ed incuriosiva. 
Il romanzo è scritto in prima persona, generalmente il pdv, il punto di vista ( o point of view all'inglese perché fa figo) è generalmente quello della protagonista Ashlynn ma alcuni sono dedicati a Daniel. 
Questo è un espediente narrativo che non amo, solitamente. Ma in questo caso per me ha funzionato, è una narrazione quasi da film questa della Cherry. Nel senso che potrebbe benissimo essere una sceneggiatura per come la storia è scritta. E, pensandoci su, forse è proprio questo modo di scrivere mai prolisso e molto "visivo" che mi ha tenuta incollata li con la voglia di saperne di piu',alla fine di ogni capitolo.
 Per assurdo un film tratto da questo libro me lo figuro. Certo non sto parlando mica di roba da Academy, ma una cosa alla Twilight si! Vampiri e licantropi nativi americani esclusi ovvio.
Il paragone filmico mi sorge forse anche un po'per via della storia di Ashlynn che si ritrova senza la gemella e con una scatola colma di lettere da leggere solo a scadenze definite. (P.s I love you anyone?) O forse per l'incipit del libro, con la storia che fa da premessa al personaggio di Daniel un po'alla gangster movie.

Ma superato quel momento in cui ti chiedi wtf?? La storia vera inizia...ed e' davvero una storia piacevole. Si dibatte tra momenti di vero romanticismo e di dolore profondo, ma non è una di quelle storie dove piangi tutto il tempo...anzi! (E per fortuna aggiungo) L'incontro tra Daniel ed Ashlynn, ma anche la loro prima uscita è qualcosa di romantico ed uno squarcio di felicita' nella vita di due giovani che davvero sembrano destinati. Dan ed Ash sono due anime gemelle che si dibattono nel dolore delle loro vite e diventano,l'uno per l'altra, l'oasi di felicità che riesce ad allontanare dal dolore della perdita.
Molto interessanti anche alcuni dei personaggi secondari. Credo che non si possa fare a meno,leggendo questa storia, di subire il fascino di Ryan e  non ci si possa esimere dal ridere per i discorsi di Randy. Mi spiace  non aver visto di più di questi personaggi.
Arrivo quindi alla fine di questa recensione ( e lettura) soddisfatta. Soddisfatta di non aver buttato del tempo e di aver passato momenti di lettura piacevoli. 
Se siete fan del genere non potete perdere questo libro, se non lo siete, come me, ma avete voglia di una lettura leggera ma non vuota, ecco un titolo che può fare al caso vostro!



Alla prossima miss_D !!


Posta un commento