martedì 23 febbraio 2016

Anteprima Recensione: Un angelo per Jacob di Z.A.MAxfield

In arrivo il 24 Febbraio il volume della Serie St.Nacho di Z.A.Maxfield, con UN ANGELO PER JACOB
Ho avuto il piacere grazie alla Triskell Edizioni Rainbow, di leggerlo in anteprima, e posso dirvi di averlo davvero adorato!

 TRAMA
 Jacob “Yasha” Livingston sta passando una brutta giornata. Prima il raffreddore. Poi l’orgia, la lite e l’ospedale. Tra quello e l’autista di autobus che lo butta fuori – dopo averlo accusato di diffondere l’Influenza Suina –, il resto della giornata sembra piuttosto confuso. Inoltre, si ritrova bloccato in una piccola città chiamata Santo Ignacio, con un’infinità di cose a cui pensare.
Però, quando il destino ti parla sotto forma di paramedico, forse è il momento di ascoltare.
In particolare, il paramedico Jason “JT” Lents, dal sorriso timido e gli occhi di giada, sembra più un angelo che un medico. E anche se ogni sera esce con una ragazza nuova, sembra ricambiare l’interesse di Yasha.
Che cosa renderà felice JT? Se JT ha paura dei suoi sentimenti, quella potrebbe essere l’occasione per Yasha di guarire il guaritore. Toccherà a Jacob, ai suoi nuovi amici, e alla magia di St. Nacho’s, fare in modo che la coppia trovi la propria strada.



Il Mio Pensiero... 
Iniziare questo libro è stato bellissimo, sia per la dolcezza di cui è intriso che per gli  argomenti che vengono trattati all'interno della storia così attuali, da lasciarti uno strascico sul cuore..
Ho avuto il piacere di apprezzare questa scrittrice già dal primo romanzo di questa serie e devo dire che ancora una volta riesce a far centro e a farmi emozionare.
Un angelo per Jacob è un libro scritto magnificamente dove i sentimenti dei protagonisti sono descritti a tinte vive da poter essere sentiti sulla propria pelle, anche il modo in cui vengono presentati i personaggi futuri è intrigante e lascia presagire le potenziali storie che potremmo trovare sviluppate nel sequel.
Ritornando ai protagonisti di questo splendido libro, troviamo Jacob chiamato da tutti Yasha e Jason detto JT, due ragazzi che si incontrano in maniera alquanto bizzarra, ma che riescono a fare scintille creando un fuoco non facile da estirpare.

" ..avevo trovato una frase di Nietzsche:-Chiunque disprezza se stesso, continua ad apprezzare il disprezzatore dentro sè..."
 
Yasha è un mastro pasticciere che, reduce dalla guerra in Israele come soldato, ricerca nelle sue storie sempre uomini sbagliati, l'ultimo, addirittura, colto in flagrante mentre lo tradiva, lo ha anche picchiato in maniera grave; per Yasha arriva il momento  di cambiare aria per un po', ma sull'autobus che avrebbe dovuto portarlo dal fratello, qualcosa va storto, tutti pensano che abbia la febbre suina invece si tratta di una banale influenza, ma credendo si tratti di una malattia contagiosa e mortale, gli altri passeggeri, spaventati, lo lasciano davanti al SeaView Motel di Santo Ignacio, dove fa la conoscenza di Carl Lents, direttore del motel che affittandogli una camera e non vedendolo per un paio di giorni chiama i soccorsi, dove lo trovano disidratato e quasi in fin di vita, nel suo delirare scambia l'uomo che gli sta prestando soccorso per suo nonno, morto.
JT è un paramedico chiamato a soccorrere un ragazzo malato, credendo che sia solo una delle tante vittime di violenza domestica, quando con il passare dei giorni Yasha si riprende, lui si fa carico di aiutarlo ad uscire da una relazione che ritiene deleteria senza mai pensare che possa esserci altro.

"Occhi gentili. Una voce morbida. Jason Lents. Non esattamente il tipo d'uomo che mi piaceva di solito, ma attraente.
-Il mio nome è Jacob-
-Il problema è che mi piace chiamarti Yasha-
La voce di JT era una carezza. Allungò un dito per tratteggiare il nastro adesivo che fissava la flebo alla mia mano.. -Ti ho salvato la vita, quindi mi appartiene, giusto?-"
  
Da quell'incontro, tra i due diventa tacito il pensiero di esserci l'uno per l'altro ma, mentre uno sa quello che vuole, l'altro nasconde la testa sotto la sabbia, infatti la fervente fede religiosa di JT non gli permette di pensare ad altro se non a creare una famiglia con una donna, anche se non riesce a far a meno di tormentare Yasha con i suoi baci. Se da un lato per Yasha il dolore di essere solo un pensiero fugace per JT , provoca sofferenza, dall'altro lato sente di essere importante per le nuove persone che gli sono vicino, ha trovato degli amici che lo sostengono, ritrova il fratello che, con delle sue affermazioni, gli fa scoppiare il cuore nel petto, ma più di tutto, diventa tutt'uno con una cittadina nascosta dalla nebbia, che lo avvolge nel proprio mondo facendolo sentire, per la prima volta dopo tanto tempo, di nuovo a casa. 
Un libro fatto di una dolcezza disarmante, avrei picchiato JT in modo brutale, ma poi alla fine mi sono ritrovata a dire: 
"E bravo sto ragazzo!"  
Innamorata della forza di Yasha, vogliosa di scoprire la storia di Daniele e Cam.
Anni fa sono stata in un paese magnifico, in Chiapas, Messico, e devo dire che leggendo la serie St.Nacho ritrovo la voglia di vivere delle persone di questi paesi, la voglia di ridere e vivere.. 
Una serie che fa sognare e ricordare momenti stupendi vissuti.. 
Consiglio caldamente questa serie è questo magnifico libro! 

"Non sto per salpare verso nuove avventure.. Mi sembra di essere arrivato in porto, a casa, dopo un lungo viaggio per mare.."
Rita


Posta un commento