martedì 24 novembre 2015

L'amore non è mai una cosa semplice - A. Premoli


L'amore non è mai una cosa semplice di Anna Premoli ed edito Newton Compton Editori

Recensione


La Premoli non delude mai. 
Una frase per riassumere il bel libro appena terminato. 
Nonostante le aspettative fossero alte, basate sul motto quanto mai azzeccato, un nome, una garanzia, il nuovo romanzo dell’autrice italiana è all’altezza dei miei esigenti standard.
La narrazione scorrevole ma non superficiale, ed i personaggi ben costruiti rendono la storia coinvolgente e mai banale, inoltre la padronanza dei termini tecnico scientifici della materia informatica, facoltà frequentata dal protagonista maschile, denota un’accuratezza ed uno studio preparatorio degno di nota.
Altro punto a favore è l’ambientazione, Milano, una città che l’autrice conosce bene e che fa da scenario ad una storia d’amore e di crescita adolescenziale davvero coinvolgente. 
Infatti, rispetto ai romanzi precedenti, in cui si muovevano personaggi adulti calati in un contesto lavorativo, la novità di questo libro è la scelta di narrare le vicende di due ragazzi alla soglia della laurea: in economia e commercio, Lavina ed in ingegneria informatica, Sebastiano.
Due ragazzi caratterialmente agli antipodi: Lav vive all’ombra di una madre perfezionista e fissata con il controllo delle calorie e di un padre rigido e assente, sempre impegnato sul fronte lavorativo; la ragazza sopravvive evitando ogni tipo di conflitto, convinta di dover  piacere e compiacere sempre tutti,  mentre Seb, genio informatico dal carattere deciso ed anticonformista, nerd da sempre, vive secondo le proprie regole e non si preoccupa mai di cosa pensa il resto del mondo, famiglia compresa. Costretti a collaborare in un progetto di scambio universitario, la ritrosia di lui verrà man mano superata dagli sforzi di lei di comprenderlo ed entrare nel suo strambo mondo.
La voce narrante è solo quella di Lavinia, per cui al lettore non vengono forniti i mezzi per capire quali siano le motivazioni per le quali Sebastiano  respinga ogni tentativo di interazione da parte della ragazza, aspetto che ho apprezzato moltissimo, poiché fino all’ultimo capitolo, la fine della storia non è mai scontata.

Un libro frizzante, una bella storia avvincente con due protagonisti intriganti, due modi di affrontare la vita costretti a trovare un compromesso, attorno ai quali si muove un microcosmo di amici e familiari che colorano le pagine di una lettura che consiglio vivamente

   Alla Prossima  Rossana

Posta un commento