lunedì 1 luglio 2013

Io ti sento di Cao Irene





 Io ti sento
di
Cao Irene


 UNA VITA SENZA VIZIO È COME UN LIBRO SENZA INIZIO UNICA REGOLA: NON INNAMORARSI. MAI.

DOPO "IO TI GUARDO", CONTINUA IL VIAGGIO DI ELENA E LEONARDO ALLA CONQUISTA DEL PIACERE PIU’ ESTREMO.

Elena si è trasferita a Roma per stare con Filippo e iniziare un nuovo capitolo della sua vita. Lavora a un importante restauro nella chiesa di San Luigi dei Francesi e sembra aver ritrovato la serenità. Ma il destino le fa incontrare di nuovo l’uomo che ha sconvolto la sua intimità. Leonardo la vuole ancora, come e più di prima. La loro, però, è una passione quasi impossibile, su cui incombe un segreto inconfessabile...

Recensione:
 QUANDO SI SMETTE DI GUARDARE SI COMINCIA A SENTIRE.... UN CUORE CHE BATTE E UN'ANIMA CHE SANGUINA
Ecco in un'unica frase ciò che questo libro mi ha ispirato.
Dopo esser riuscita a ricostruire quello che Elena considera l'opera piu importante della sua vita, l'amore di Filippo, riesce finalmente a respirare senza i sussulti del male che Leonardo le aveva provocato, lasciandola e spezzandole il cuore. 
Ma il destino spesso non è nostro alleato e nell'affascinante Roma i due si incontrano ancora una volta.
Cambio di scena e di vita per i nostri protagonisti che si ritrovano nella culla della nostra civiltà: Roma, eterna bellissima e come diceva "RUGANTINO" "che da na mano a falle di de si"




 La forza di Elena si scopre debole all'ombra delle vie che circondano il Colosseo ed il tradimento che lei stessa ordisce comincia a bruciargli nelle vene. 
Come può tradire l'amore incondizionato di Filippo? e come può abbandonare il fuoco che divampa in lei al solo sentire il profumo di Leonardo?
Nella quotidianità di Elena si insinuano nuovi mantra in cui a pieno petto cerca di convincersi del suo amore per Fil e della voglia di scappare da Leonardo ma quei pochi momenti in cui lo chef siciliano le è vicino ogni proposito sembra annientarsi a se stesso.
 Elena non riesce a riconoscere la differenza tra l'esprema passione che l'accende facendola sentire davvero viva da quello che continua a proclamare amore verso l'architetto buono e gentile che tenta in ogni modo di non farle mancare nulla.
 Qual'è la cosa giusta da fare?! Continuare nella solita vita che ci vede spenti ma tranquilli o indulgere nel disorientante calore del fuoco di quello che sembra infiammare ogni istinto della vita?  


Un lato che mi è piaciuto molto è la mancanza di troppe giustificazioni al tradimento, l'autrice lo descrive per quello che è e non incolpa Filippo di ciò che non è.
 Filippo ferito vittima come tanti altri lo scopriamo più vicino di quanto ci aspettassimo. un uomo che dolcemente amava con profondità la donna che lo ha tradito perche si Elen, che si impari a volerla bene o no, in questo secondo libro è la stronzetta traditrice eppure dopo tutti i suoi dubbi e le sue paure decide di dire la verità a lasciare Filippo per un uomo che dopo un incontro sconvolgente svelerà il suo segreto che si porta dalla Sicilia.
Leonardo ci viene raccontato più sensuale che mai, pronto a tutto pur di avere ancora ciò che il destino ha introdotto nel suo ristorante.
Elena si gioca il tutto per tutto perdendo... almeno per ora ogni legame d'amore.
P.S. Cara Elena non te la prendere tanto in fondo hai ancora la tua amica, una nuovissima amica inaspettata che ti offre riparo in casa sua beh ;) ti è andata comunque di lusso. 

Aspettiamo con ansia il terzo ed ultimo capitolo di questa trilogia che ci sta affascinando e tenendo con gli occhi ben aperti per la prossima uscita.

La trilogia:

  • Io ti guardo
  • Io ti sento 
  • Io ti voglio (uscita 10 luglio 2013)









Posta un commento