domenica 4 ottobre 2015

La nuda essenza dei libri - Recensione: Kiss The Dead di Laurell K. Hamilton

Kiss The Dead


Ed eccoci con un'altro libro della saga di Laurell K. Hamilton! Parliamo della seria di Anita Blake la bellissima risvegliante/negromante  e ora marshall federal, in questi anni abbiamo avuto molte svolte per la nostra protagonista, diciamolo: ne ha viste di cotte e di crude! E ne ha passato di peggio! Con Kiss The Dead abbiamo un libro che sembra stare in una impasse, in bilico su tante cose forse, dopo Bullet, avevamo bisogno di staccare da alcuni luoghi comuni che negli ultimi libri erano stati quasi il fulcro di ogni situazione mentre, questo nuovo libro, si differenza dal precedente in tanti modi... Se in Bullet abbiamo avuto una "super cattiva" che voleva impadronirsi del corpo di Anita, incentrando il libro totalmente sulla parte sessuale a discapito quasi di quella, al contrario Kiss the Dead è un mix quasi di un  ritorno al passato, o almeno una parvenza di passato perché ahimè c'è un ma, grande quanto una casa: è un libro che sembra bloccato,  non da svolte, è tutto un tira e molla, di pensieri di Anita e dei suoi amanti, troppe pippe mentali, troppe cose in un libro che non da svolte, ma sopratutto non ha ne capo ne coda , è tutto un investigare ma senza investigazione... Come se volesse essere un libro di transazione. Che la Hamilton stia pensando a cambiare delle cose? Chissà, io lo spero sinceramente, perché dagli inizi la Anita che conosciamo è cambiata, e se per alcuni in meglio per altri è cambiata in peggio, i libri hanno perso l'attrattiva iniziale, adoravo quando andava per cimiteri a svegliare gli zombi.. Ahhhh bei tempi! E' anche vero che, con l'aumento dei suoi poteri e del problema dell'ardeur, qualcosa doveva cambiare ma spero sempre che si possa tornare a un po di normalità, a un investigazione non a discapito della parte privata e viceversa...
 


 Recensione


Vabbè torniamo al libro Kiss the Dead: ritroviamo Anita, marshall federal, dove ormai collabora sempre di più con la polizia e come al solito c'è chi accetta il suo essere e chi invece la vede solo come un mostro, che sia per il suo modo di lavorare o per le sue conoscenze private, si parlerà molto del suo privato, del suo lato pubblico e avremo degli schieramenti.
 


 

"-Secondo i pettegolezzi, alcuni tuoi fidanzati sono... bisessuali?
Gli scoccai un’occhiata non del tutto cordiale.
 -Un paio, ma per la maggior parte sono piuttosto eteroflessibili."




 Sembrano lontani i tempi di quando Anita vomitava sulle scene del delitto, in Kiss The Dead la ritroviamo con una freddezza che è dato da tutto ciò che con gli anni ha visto e l'ha portata a diventare stoica nella sua impassibilità, ma noi sappiamo che lei non è così, ma il modo di porsi ora, almeno a me, lascia un po' con l'amaro.  In questo libro abbiamo poco tempo per altro, ma quel poco viene farcito di crisi che siano dei suoi amanti o sue.  Abbiamo un libro che poteva essere ma non è stato, con tanti punti dove si poteva dare un taglio e andare avanti ma che invece è stato subissato da troppe informazioni, alcune che comunque non servivano! Mi aspettavo di più in questo nuovo libro, anche se l'ho adorato quando finalmente hanno mandato a quel paese Asher dopo la sua ennesima crisi da prima donna, ho adorato leggere che andava  in esilio per un mese o più cacchio era ora!!! ( a me non mi piace e non mi piacerà mai, è di un infantile!) Continuo a non sopportare le sue crisi, e continuo a sperare che qualcosa cambi nella testa di JC, perché avere ancora Asher in giro a me manderà al manicomio, ok l'amore di 400 e passa anni, 
ma questi isterismi non si sopportano più... 
vorrei capire la Hamilton dove voglia portarci, perché io ancora non ci riesco.
Troviamo comunque molti dialoghi di Anita e i suoi amanti, si capisce quello che unisce lei a tutti quanti. Si vede come fatica su molti punti e che cerca di avere la forza di andare avanti in tutto questo marasma che è la sua vita dopo l'arrivo dell'ardeur e riusciamo a capire come tutto vada avanti grazie a Nathaniel e Micah, due dei pochi punti fermi della sua vita... 





 

"-Ti amo, dissi
Il suo tono di voce mi fece immaginare il suo sorriso-Lo so, e io ti amo di più
-Ti amo di più io.
Come se Micah gli avesse accostato il telefono, intervenne anche Nathaniel-E io ancora di più."




In tutta questa situazione vediamo bene che le creature sovranaturali guardano a lei, 
almeno in questo libro, come alla "guerra"



"-Diamo un nome soltanto a quelli di cui abbiamo paura. Lei è la Sterminatrice, una dei Quattro cavalieri dell'Apocalisse.
-Nessuno dei Quattro cavalieri dell’Apocalisse si chiama Sterminatrice, o Sterminatore
-Tu sei l’unica ad avere guadagnato due nomi
-Lasciami indovinare... Sono la Morte!
il ragazzo scosse la testa. -Sei la Guerra.
-Perché?
-Perché hai ucciso più vampiri della Morte."

Un pensiero mi sale quando si ritrova a pensare a JC e al suo mandare in esilio Asher. Non so se a lei sia venuto in mente ma a me si: JC chi sceglierà? La parte in cui Jean Claude "saluta" Asher e lo sceglie quasi al posto di Anita in un momento in cui lei aveva bisogno di lui... mi chiedo a parti invertite quale sarebbe stata la scelta? Io credo i due uomini che le danno tutto: Nathaniel e Micah. Secondo voi? 

Qua so che mi aprirò un varco di lamentele! Ahahah vabbè ragazze e ragazzi aspettiamo il prossimo e vediamo mamma Hamilton che cosa ci porterà a leggere nella vita della nostra cara Anita Blake! 

Un libro che forse non da del tutto, ma se si guarda al di sotto di tutto ciò che sembra superfluo lascia dei bellissimi segnali. Ho adorato il rapporto che vediamo tra Anita e Zerbrowsky, quello da veri amici e non solo "colleghi"




"-Siamo tutti capaci di perdere il controllo. 
La differenza è che noi lo recuperiamo,
 non rimaniamo in preda a una furia incontrollata,
 ma ritroviamo noi stessi."






                     Alla prossima con la nostra cara Anita!

"A me piace essere innamorata 
di chi amo adesso."
-Anita Blake-








Ordine di lettura:
Nodo di sangue
Resti mortali
Il circo dei dannati
Luna nera
Polvere alla polvere
Il ballo della morte
Dono di cenere
Blue Moon
Butterfly
Narcissus
Cerulean Sins
Incubus Dreams
Micah
Death Dance
Harlequin
Blood Noir
Skin Trade
Flirt
Bullet
Hit List
Beauty (inedito)
Kiss the Dead 



Alla prossima!
Rita


Posta un commento