martedì 11 marzo 2014

Recensione: La straniera di Diana Galbadon

 La straniera
di 
Diana Gabaldon




 
Trama:

 L’anno è il 1945. Claire Randall, un’infermiera militare, si riunisce al marito alla fine della guerra in una sorta di seconda luna di miele nelle Highlands scozzesi. Durante una passeggiata, la giovane donna attraversa uno dei cerchi di pietre antiche che si trovano da quelle parti. All’improvviso si trova proiettata indietro nel tempo, di colpo straniera in una Scozia dilaniata dalla guerra e dai conflitti tra i clan... nell’anno del Signore 1743.
Catapultata nel passato da forze che non capisce, Claire viene coinvolta in intrighi e pericoli che mettono a rischio la sua stessa vita e il suo cuore. L’incontro con il giovane e galante cavaliere scozzese James Frazer la costringe a una scelta radicale tra due uomini e due vite, in epoche così diverse tra loro.



 Recensione:
 Una delle storie più intriganti lette negli ultimi anni. Un misto di generi tra lo storico, il romanzo e il fantasy che creano un intreccio senza eguali. I personaggi sono perfettamente delineati nello loro azioni e nelle loro idee, forse c'è un po troppa introspezione nelle descrizioni dei luoghi ma è anche un punto focale utile al lettore per entrare in contatto con la natura che circonda i protagonisti nell'intento di trasportare la mente e concretizzare le differenze che si susseguono col passare del tempo.
Un romanzo ben scritto che non trascende mai nella banalità, concede al lettore di restare senza fiato nell'attesa che le pagine scorrino in quest'unica ed affascinante storia che parla di molto più che un semplice amore.

Claire si ritrova finalmente tra le braccia di suo marito Franck nel 1945 dopo la fine di quella che sembrava una guerra interminabile, dopo essersi adoperata come infermiera si concede la luna di miele in Scozia nella speranza si un riavvicinamento .
Dopo aver affrontato il dolore e la disperazione della seconda guerra mondiale Claire tenta di non pensare al passato neanche nei momenti in cui suo marito Franck si lancia alla ricerca dei suoi antenati per affondare le radici del suo albero genealogico.
Cresciuta dall'arte del passato, alla ricerca di storie antiche e strani riti la protaginista si ritrova nel cerchio di pietre della cittadina, ciò che non si aspetta è che quel cerchio è l'inizio della sua nuova vita "passata".
Catapultata nel 1743 si ritrova con l'atroce capino Randall, da cui discende Franck, a differenziare i due non c'è solo un paio di baffetti e la giubba rossa ma un perfido luccichio negli occhi. La crudeltà di quell'uomo la lascia scorncertata nel torpore dell'incredulità.
L'incontro con Jamie, uno degli highlanders di cui ha tanto letto, non lascia nessuna traccia nel suo cuore. Spinta dalla sua natura e dal bisogno incessante di guarire le persone Claire si adopera nel curare Jamie tralasciando , ad acchi altrui, il conflietto interiore per quel salto spazio temporale di cui neanche lei riesce a capacitarsi.
La storia prosegue in un intrigo di congetture e segreti che Claire non può permettere che si svelino, non a chi la crede una strega ed è pronto a condannarla.

Jamie , capo clan allontanatosi da casa per condanne ed intrighi che lo portano a nascondersi, è diverso dagli highlanders a cui siamo abituate.
Inizialmente il suo carattere sembra quello di un semplice stalliere che nella sua apparenza ci viene descritto con naturalezza e privo di malizia, pian piano riusciamo a conoscerlo sempre più profondamente, imparando che dietro il sorriso gentile nasconde dolore e patimento per un passato violento che porta con se ferite molto più profonde delle cicatrici che adornano la sua schiena.

Il punto focale di questo romanzo , che è solo all'inizio dal  completamento della saga, non è solo la passione ma scava incessantemente nei personaggi che essi siano protagonisti o secondari.
La scrittrice riesce a trasportare completamente il lettore non solo nel luogo in cui la storia si svolge ma anche nella mente e nella vita dei personaggi.
La forza, la sofferenza, la colpa e l'umiliazione divengono un susseguirsi di emozione che si fiondano sulla pelle come il morso della frusta.




La Saga "Outlander"

Titolo originale                    Anno        Primo volume italiano Secondo volume italiano
Outlander 1991 L'anello d'argento Lo spirito della sorgente
Dragonfly in Amber 1992 L'amuleto d'ambra Il ritorno
Voyager 1994 Il cerchio di pietre La collina delle fate
Drums of Autumn 1997 Tamburi d'autunno Passione oltre il tempo
The Fiery Cross 2001 La croce di fuoco Vessilli di guerra
A Breath of Snow and Ashes 2005 Nevi infuocate Cannoni per la libertà
An Echo in the Bone 2010 Destini incrociati Il prezzo della vittoria

Autrice
Diana J. Gabaldon è nata l'11 gennaio 1952, in Arizona (USA). Suo padre, Tony Gabaldon (1931-1998), era un senatore dello Stato dell'Arizona originario di Flagstaff. La famiglia di sua madre era invece originaria dello Yorkshire (Inghilterra). La Gabaldon è cresciuta a Flagstaff, in Arizona.
Ha conseguito una laurea in Zoologia alla Northern Arizona University nel 1973, un master in Biologia Marina presso l'Università della California di San Diego, presso lo Scripps Institution of Oceanography, nel 1975, e un Ph.D. in Ecologia ancora alla Northern Arizona University nel 1978. Dalla stessa università, ha ricevuto inoltre una laurea honoris causa in Scienze Umanistiche nel 2007. Assistente professoressa a tempo pieno presso il Centro per gli studi ambientali dell'Università statale dell'Arizona nel 1980, si è dedicata alla ricerca, è stata un'esperta di analisi numerica e di database, e ha tenuto corsi universitari di anatomia e altre materie. È stata fondatrice della rivista scientifica Science Quarterly Software.
Nella metà degli anni '80, la Gabaldon ha scritto articoli e recensioni per riviste informatiche a livello nazionale, come Byte, PC Magazine e InfoWorld. Attualmente vive a Scottsdale con il marito, Doug Watkins. La coppia ha tre figli adulti: Laura, Samuel e Jennifer.
Dopo la pubblicazione del suo primo libro, si è dimessa dalla sua posizione all'Arizona State University per diventare scrittrice fantasy a tempo pieno.
Diana Gabaldon è l'autrice del romanzo Outlander, numero 1 nella classifica dei best seller del The New York Times.
Posta un commento