martedì 9 luglio 2013

La società degli spiriti & La lega dei gntiluomioni Rossi di Federica Soprani e Vittoria Corella


La società degli spiriti 
________

La Lega dei gentiluomini Rossi 

di 
Federica Soprani e Vittoria Corella


Sinossi serie: Londra 1890: Babele, Gran Forno, Inferno e Paradiso. Capitale del Mondo Occidentale. Dai fasti di Buckingham Palace al Popolo degli Abissi, passando per il rutilante mondo della potente borghesia in ascesa. Delitti, intrighi, passioni, amore e morte. Il Crepuscolo di un'epoca, l'agonia del Lungo Ottocento che ha ormai perso la sua innocenza.  


RECENSIONE: 

Due racconti decisamente affascinati tra la ragione e la magia, due personaggi con un passato da scoprire incrociano le rispettive strade alla ricerca della verità, insieme perseguono inaspettatamente le tracce improbabili e fantasiose per risolvere il mistero di atroci omicidi. L’ispettore ed il medium un'accoppiata oltremodo improbabile percorrono un cammino ostacolato dal loro passato fino alla verità e all'ossessione umana. La lettura scorre veloce e piacevole, attrae sempre di più mentre gli eventi si susseguono permettendo al lettore di circondarsi delle parole e dei luoghi raccontati. Si viene trascinati dolcemente nella storia concedendo la visuale delle vite dei protagonisti in sprazzi di ricordi che permettono di completare il profilo e la vita di ognuno. Una lettura che consiglio riesce ad  incuriosire chiedendone di più.
I racconti ci permettono di addentrarci nella Londra vittoriana tra le sue strade sporche, l’aria densa e soffocante che risale dalle fogne e la povertà che spargeva la sua miseria nei vicoli accrescendo la criminalità o spingendo fin dalla tenera età fanciulle e fanciulli a vendere il proprio corpo in favore dei vizi dell’alta borghesia. Tra le righe si spiegano i caratteri e le particolarità dei personaggi lasciandosi conoscere lentamente scoprendosi nei ricordi dolorosi del loro passato, possiamo sentire le loro emozioni attraverso i loro stessi pensieri che ci lasciano sulla pelle sensazioni celate dalla parole che scorrono tra le pagine.
Jonas Malrowe ispettore fin troppo cinico e legato alla ragione insegue i casi con meticolosità ed ingegno non permette al mondo mostratogli dal Medium di catturarlo ma solo di avvolgerlo per trarne la verità. Una forte personalità ,quasi contrapposta a quella di Jericho, profondamente tormentato da ciò che ha perso e che in realtà non ha mai avuto, da un amore che gli è stato strappato anche se non era realmente suo. L’ispettore non si lascia incantare dalla magia pronto a scoprirne i segreti e svelare le bugie dietro di esse, una figura forte ed imponente che appare sin dall’inizio in tutta la sua importanza eppure si lascia conoscere soltanto molto lentamente durante i racconti.
Jericho Marmaduke Shelmardine medium nei bei salotti della nobiltà circondato dal suo fascino e dal mistero, presuntuoso ed eccentrico dietro la sua figura di baluardo della magia cela un uomo tormentato da un dolore profondo che riesce a farcelo amare profondamente. Lui con il suo linguaggio poetico riesce ad incantare in ogni sua sfaccettatura, dai vizi che lo portano nell’inferno del regno di Re Belial alla sua coscienza viva e pulsante che gli permettere di ribellarsi al torpore del laudano e tendersi in soccorso di quell’uomo che comincia a ricordargli una parte importante del suo passato.
Gli altri personaggi non sono lasciati al caso anche se non descritti come i protagonisti assumono un’imponente importanza con le loro storie tratte da frasi o ricordi.
Il Mago che spalanca le porte del passato di Jericho, dell’amore tormentato e del dolore. Ognuno ci accompagna nella vita degli altri. Il mago ed il suo potere, il rapporto con Valentina bella e perfida che impazzisce nell’amore combattendo quasi con la sua sensualità per vincere quell’amore che desidera solo per se. Il Re Belian che si staglia nel suo mondo come uno spacciatore di peccati, quasi come un imperatore che guida il suo popolo nei vizi che solo lui può concedere, nelle sue regole che possono portare alla morte per la sua noia... ed ancora Gwen Coventry incantata dalle cose belle e perfette come lei, la bambola che sembra vivere in una favola strana e impercepibile. 
In sintesi un lavoro davvero eccellente che non lascia nulla di incompleto o non sviluppato, racconti coinvolgenti che possiamo sentire come una carezza accennata sulla pelle nella loro sensualità mai volgare od eccessiva e l’equilibrio perfettamente costruito tra i vari generi ci regalano un successo che ha tutte le caratteristiche di opere di qualità da leggere e rileggere.
Complimenti!










 BIOGRAFIA

Federica Soprani vive a Parma, sfortunatamente per lei, in questo secolo.
Scrivere le è necessario quanto respirare. E da parte di un’asmatica questa affermazione si ammanta di un pathos quasi insostenibile…
Tale necessità non sempre riesce a coniugarsi col suo lavoro presso uno studio grafico e con la gestione più o meno rocambolesca di una famiglia che ha più zampe che arti. Ma oltre che vivere occorre sopravvivere. Laureata in lettere moderne, indirizzo Storia del Teatro e dello spettacolo, con un tesi dal titolo "La figura del Vampiro nel Teatro tra '800 e '900".
Da sempre coltiva la passione per la lettura e la scrittura. Scrive racconti di vario genere, dall’horror al fantasy. I suoi autori di riferimento sono Angela Carter, Tanith Lee e Paola Capriolo, oltre ai classici dell’800 e ’900.

Vittoria Corella  è uno pseudonimo. La persona che si cela dietro questo nome ha lavorato come giornalista per il Romagna Corriere, il quotidiano più diffuso in Romagna dopo il Resto del Carlino.
Vive a Riccione, lavora nel turismo e ha una gatta a tre zampe.

BIBLIOGRAFIAFederica Soprani
Ha pubblicato racconti in antologia (PROGENIE – Ritorno all’incubo, Edizione Scudo; Il Primo Amore, Keltia Editrice) e su riviste e periodici. A breve altri due suoi racconti saranno pubblicati in antologie cartacee ed ebook edite dalla ST-Books (Asylum e Il sole a mezzanotte)
Ha pubblicato tre racconti nell’antologia ebook  50 schegge di terrore (Letteratura Horror).
A febbraio 2013 è uscito in formato e-book per la Lite Editions La Società degli Spiriti, primo episodio della serie Victorian Solstice, composta da quattro racconti scritti con Vittoria Corella. Il 21 maggio è uscito il secondo episodio, La Lega dei Gentiluomini Rossi.
Il suo romanzo Corella ha vinto il Premio Letterario Mondoscrittura. Verrà pubblicato entro l'estate.

Vittoria Corella
Terra di nessuno  (LA MELA AVVELENATA BOOKPRESS)
Justify the Strong  (EROS EDIZIONI, 2013)
La società degli spiriti (LITE EDITIONS, 2013)
San Valentino - Storie da leggersi in due  (La società degli spiriti)
La Lega dei Gentiluomini Rossi (LITE EDITIONS, 2013)


 
Posta un commento